poker cash games

Presto in Italia si potrà giocare a poker online nei cash games

Microgame, uno degli operatori più importanti nel poker online in italia,  ha annunciato che non farà appello alla decisione del tribunale italiano sui cash games, in quanto è pronto un decreto governativo che rimouovera tutti gli ostacoli sul poker e casinò online, in quello che è sicuramente uno dei mercati più grande d’Europa.

Come riportato ieri, il TAR del Lazio ha questa settimana ha respinto sfida Microgame al decreto del Governo sui cash games, legato alla raccolta di fondi per la regione colpite dal sisma in Abruzzo, con fonti vicine ai protagonisti  a suggerire che il decreto entrerà in vigore nei prossimi giorni.

Fabrizio D’Aloia, presidente e CEO di Microgame, attuale leader nel poker online italiano con circa il 30% del mercato, ha confermato oggi di aver interrotto  ogni ulteriore azione legale contro il decreto cash games .

“Per Microgame la questione è chiusa. Ora stiamo guardando con fiducia al lavoro svolto dall’ AAMS, e le poker rooms sono fiduciose che le richieste e le esigenze dei principali operatori di gioco, che sono già stati espressi in occasione del primo decreto, saranno prese in considerazione “, ha detto D’Aloia.

“Microgame intende fare business ed essere all’avanguardia del mercato fin dall’inizio. Siamo fiduciosi che il processo di certificazione e di start-up dei cash games  è in corso di razionalizzazione al fine di rendere il tutto più breve e meno oneroso per tutte le parti “, ha detto D’Aloia.

Giulio Coraggio, senior associate di lavoro in sede di Milano di DLA Piper, però ha detto che i ritardi provocati dalla causa legale porteranno gli inizi di cash games per i giocatori italiani non prima della fine del primo trimestre del 2011. Gli operatori esistenti dovranno aggiornare la loro licenza AAMS e completare un ulteriore processo di autorizzazione tecnica prima di poter lanciare i cash games in Italia.

Martin Lerby, capo della rete Ongame rivale EGR ha detto che la sua azienda era “ansioso che uscisse questa sentenza del tribunale per velocizzare il prima possibile il lancio dei giochi cash in Italia”.

Lerby ha aggiunto. “E ‘una decisione che amplierà significativamente il mercato italiano del poker online. Ongame e i principali partner italiani, Gioco Digitale e Bwin, considerano l’introduzione del cash game in Itali come una pietra preziosa  e, dopo  che il poker online è stato legalizzato in Italia, tutti gli adetti ai lavori non vedono l’ira di partire con i cash game “.

Il marketing manager di Gioco Digitale poker, Michele Simone, ha detto che l’aliquota d’imposta e le condizioni proposte dalle autorità italiane potrebbe anche contribuire a portare l’attuale mercato cash indietro nelle poker room aams a discapito delle dot-com. In Francia questo non è ancora successo, quindi il merato dei cash games in Italia potrebbe attrarre anche molti giocatori stranieri.

“I Giochi Cash avranno un forte effetto sui ricavi tra la base giocatori esistente e attrarranno nuovi giocatori.
Inoltre, molti giocatori italiani attualmente attivi nell’ambiente dot.com si sposterà nel mercato  italiano in quanto l’offerta di prodotto sarà alla pari. ”

fonte: www.egrmagazine.com

Altri Articoli